Soldi falsi : usa la penna!

Con il diffondersi della tecnologia, creare soldi falsi è all’ordine del giorno. Secondo le stime di Bankitalia, in Italia ci sono 57 banconote false ogni milione in circolazione.
Banconote e monete false possono provenire da qualsiasi parte, senza che ce ne accorgiamo e, molte volte succede che siamo noi a consegnarle inconsapevolmente!

Ma perché soprattutto le banconote? Le monete hanno un costo più elevato per poter essere contraffatte e riprodotte perfettamente ed è questo il motivo per cui si preferisce falsificare le banconote, in particolare quelle da 20 euro, il cui costo di riproduzione è la metà del valore effettivo della banconota.
Chi di noi è soggetto a essere vittima di questa truffa? Praticamente chiunque! I soldi falsi potrebbero essere anche nelle nostre tasche.
Banche, poste, supermercati ecc possiedono apparecchi elettronici che permettono loro di distinguere con affidabilità le banconote.

E i liberi cittadini?
Se maneggi soldi c’è anche per te la possibilità di scoprire i truffatori in modo molto semplice!
Esiste infatti una legge che permette ai privati di possedere dispositivi per il riconoscimento dei soldi falsi. Il prezzo di questi apparecchi è molto basso e il guadagno sicuramente maggiore.

Come riconoscere i soldi falsi? Difendersi è facile

Per il controllo e la verifica di soldi falsi esistono tecniche come l’osservazione dell’immagine cangiante dell’ologramma oppure la striscia brillante  sui tagli bassi e su quelli elevati il numero di colore cangiante ma questo non è affatto semplice per chi non ha l’occhio esperto.

Spendere una banconota falsa è un reato.
Le penne Tester sono un perfetto esempio di sistema economico per verificare le banconote false, la cui affidabilità è di circa 97%.

La penna tester è molto leggera e compatta, facile da usare e adatta praticamente da tutti.

Articoli collegati